Sintesi di una scuola

Da un’idea del Museo di Storia naturale del Salento nasce la Biodiversity Summer School “NATURALIA”, una scuola estiva di formazione naturalistica che ha come obiettivo fondamentale lo studio teorico e pratico della tassonomia.
Ogni percorso formativo si articolerà in ore di teoria (generale: sistematica e nomenclatura zoologica; specifica: trattazione di un gruppo sistematico) e ore di attività pratica (ricerca sul campo; preparazione in laboratorio; preparazione di campioni; identificazione del materiale).
Informazioni dettagliate saranno fornite nei programmi dei singoli corsi.

Ragioni

La forte crisi di conoscenze in tassonomia sembra destinata ad accentuarsi se la si osserva dalla prospettiva delle scienze produttive, che perseguono evidentemente obiettivi ritenuti raggiungibili per mezzo di un approccio alla diversità biologica modesto e superficiale. Ciò ha spinto il MSNS ad organizzare una scuola che potesse sopperire alle lacune di molti corsi di studi universitari in campo strettamente tassonomico.

Obiettivi

Il Museo di Storia naturale del Salento propone al mondo professionale e amatoriale dei giovani studiosi delle scienze naturali uno strumento che fornisca le basi per poter entrare nell’intricato quanto coinvolgente mondo della tassonomia e per intraprendere un percorso professionale con le adeguate conoscenze sulla diversità biologica.

Risultati

I corsi forniranno le conoscenze e le competenze per avvicinarsi allo studio della diversità biologica per mezzo di un approccio teorico-pratico che permetta da subito l’ingresso nell’officina del sistematico.
La Biodiversity Summer School, grazie agli accordi con Unione Zoologica Italiana, Ordine Nazionale dei Biologi e con varie università italiane, rilascierà un attestato valido per il conseguimento di crediti E.C.M. (educazione continua in medicina), oppure C.F.U. (crediti di formazione universitaria).

Informazioni utili

La BSS è patrocinata dal Comune di Calimera, dalla Provincia di Lecce, dalla Regione Puglia (assessorato all’Ambiente), dall’Ordine nazionale dei Biologi e dall’Unione Zoologica Italiana.
Stipulerà convenzioni con Unisalento e con altre università italiane per conferire agli studenti i crediti formativi universitari.

La BSS si avvarrà di un comitato scientifico composto da prestigiosi scienziati con funzione di garanzia e indirizzo.
Il MSNS presso cui avrà sede è un Istituto scientifico del Ministero dell’Ambiente (oggi Ministero della Transizione ecologica).
I corsi partiranno ad agosto 2022 e si articoleranno in ore di teoria (generale: sistematica e nomenclatura zoologica; specifica: trattazione di alcuni gruppi sistematici) e ore di attività pratica (ricerca sul campo; preparazione in laboratorio; preparazione di campioni; identificazione del materiale).
Il MSNS dispone di ampi spazi e laboratori sia per le lezioni teoriche che per le esercitazioni.
Tutte le informazioni saranno disponibili al link https://www.msns.it/biodiversity2022-summer- school/ (attualmente ancora in costruzione) e all’indirizzo info@msns.it

Organigramma

Direttore: Antonio Durante (Direttore MSNS)
Responsabile della formazione: Maurizio Durini (Pres. CNOB)
Tutor: Luigi Potenza, Francesca Oroscopi, Enrico Panzera (MSNS)

Comitato Scientifico

Esso ha ruolo di indirizzo e garantisce la qualità dei corsi di formazione e delle altre manifestazioni promosse dalla Scuola Naturalia
Franco Andaloro (CNBA)
Genuario Belmonte (Unisalento)
Giulia Caneva (Università Roma Tre)
Andrea Caroppo (Parlamento europeo)
Stefano Piraino (Unisalento)
Elvira Tarsitano (Università di Bari)
Gianluca Tommasi (Sindaco di Calimera)
Leonardo Tunesi (ISPRA)
Alberto Zilli (NHMUK)